Massimo Troisi: un ricordo

Non ho conosciuto Massimo Troisi.
Da adolescente abitavo a Portici, vicino Napoli, e spesso il sabato si andava a San Giorgio a Cremano, il paese nativo di Troisi.
Eppure non l’ho mai incrociato. Almeno direttamente.
Ricordo che quando La Smorfia divenne famosa e si parlava tanto del Centro Teatro Spazio di San Giorgio a Cremano (dove sie ra formato), mi misi in testa di andare a cercarlo. Trovai solo una saracinesca chiusa.
Fu a Roma che il mio primo lavoro nel cinema, grazie a un amico comune, Sandro Spinaci, me l’offrì il più giovane della Smorfia, Enzo Decaro. Tornato da Bruxelles, dove aveva vissuto una decina di anni, aveva messo su un piccola casa di produzione, la Prisma Seven con il quale si produsse il suo nuovo film, Io, Peter Pan e poi Ladri di Futuro.
Fu quella la mia gavetta. Con quei due film iparai tutto quello che c’era da sapere per fare un film indipendente.

Passarono anni e poi mi ritrovai a lavorare col produttore di Ricomincio da tre, Mauro Berardi. Produceva un documentario collettivo su il G8 di Genova del 2001. Io sostituivo un’amica che aveva il padre in fin di vita, Patrizia Di Lenardo, come organizzatore. Vennero fuori i documentari su cosa accadde a Genova.
Poi dopo la scomparsa di Trosi mi venne affidato (non ricordo da chi) il compito di completare un ricordo di Massimo montato da Roberto Perpignani e misi piede anche alla casa di produzione che Troisi con il suo amico Gaetano Daniele aveva creato, la Esterno Mediterraneo. In quella occasione incrociai anche Gaetano Daniele.

Tutto qui. Coincidenze della vita.

Poco prima della ricorrenza per i 40 anni della Smorfia, che Napoli avrebbe festeggiato nel 2018, mi chiama Enzo Decaro (Paolo Sorrentino lo avevo portato io come suo assistente alla regia nel film Ladri di Futuro) e mi dice che negli archivi di Massimo Troisi ha trovato una lettera di Sorrentino a Troisi e mi chiede di chiedere a Paolo se volesse venire a ritirarla. Mando una email a Paolo ma lui ringraziandomi mi dice che non può: è alle prese con le sceneggiature di The New Pope e non ha proprio tempo.
Riferisco a Enzo e la cosa pensavo fosse finita così.
Io non ne parlo con nessuno. Non volevo creare problemi a nessuno, sono cose delicate.

Nel maggio del 2021 a Castel Dell’Ovo a Napoli viene organizzata la Mostra Per ricordare Massimo Troisi
E un’amica, Mariarosaria Figliolia, mi manda la foto della lettere di Sorrentino a Troisi bella e incorniciata.

Ogni tanto qualcuno la riprende e mi scrivete sorpresi.
Non c’è niente di sorprendente.
Ho solo seguito da sempre le mie passioni e le ho condivise con chi lo desiderava.
Grazie sempre!
Maurizio

Info su Maurizio Fiume

Sono sceneggiatore, produttore e regista con oltre 30 anni di esperienza nella produzione cinematografica e audiovisiva. La mia formazione artistica, culturale, tecnica mi ha portato a conseguire il primo premio come miglior soggetto cinematografico a 26 anni, permettendomi di iniziare la mia attività professionale nella televisione (lavorando per RAITRE) e nel cinema (lavorando con Enzo Decaro, ex La Smorfia). Ho sfruttato la mia naturale attitudine alla scrittura e alla organizzazione di progetti e di persone mettendola al servizio di numerosi film indipendenti e programmi televisivi originali come ghostwriter e line producer (oggi si chiama showrunner) Il mio lavoro mi ha portato a lavorare in molte città in Europa in epoche diversi, acquisendo una vasta esperienza internazionale avendo lavorato con circa 40 produttori e oltre 60 registi. I miei lavori sono stati selezionati in tutti i più importanti festival internazionali, vincendo numerosi premi. Il mio primo lungometraggio Isotta con i sottotitoli in arabo ha ottenuto 3.350.000 visualizzazioni senza alcuna promozione (https://www.youtube.com/watch?v=4qSefEzexhc&t=69s), diventando il film italiano più visto nei paesi arabi. Sono ideatore del progetto EFILM SYSTEM che ha vinto il Primo Premio Nuovi Linguaggi e Proposte Innovative della Film Commission Regione Campania e si è qualificato su 5.262 imprese per la finale nazionale del Premio Cambiamenti CNA 2022. Efilm System permetterà a donne e giovani under 35 di esordire facilmente nel lungometraggio. Come formatore ho tenuto corsi di sceneggiatura, produzione, legislazione fiscale cinematografica. Ha organizzato rassegne cinematografica, scritto saggi e articoli sul cinema e la televisione. Ho i gruppi su Facebook COME SI SCRIVE UN FILM e FORUM CINEAMA INDIPENDENTE, seguiti da oltre 2.000 persone. Tra i suoi allievi il premio Oscar Paolo Sorrentino, l’autore Ivan Cotroneo (in tv Tutti pazzi per amore), il produttore Gianni Mastrangelo (già Country Manager of Turkey, Greece, Cyprus, Malta and Israel per The Walt Disney Company ora Head of Content di Demirören Media, la principale organizzazione di media in Turchia). È stato il fondatore e il responsabile legale e amministrativo di Riverfilm coop. a r.l., Consorzio Manifatture Cinematografiche, Icarowebfilm s.c.p.r.l. e amministratore di AFA FILM s.r.l. Fondatore e Presidente Indinapolicinema, associazione dei cineasti napoletani, prima promotrice della Legge Regionale sul Cinema. Fondatore, socio al 50% ed Project & Executive Manager della startup Riverstudio di Napoli fino al 2 settembre 2023 quando è stato estromesso. Ora è in corso una battaglia stragiudiziale e giudiziale per l'accertamento dei fatti. Nel novembre 2023 ha ripreso il marchio Maurizio Fiume STUDIO e lanciato il nuovo Laboratorio sperimentale COME SI SCRIVE UN FILM con un partner d'eccezione l'Intelligenza Artificiale.
Questa voce è stata pubblicata in BLOG. Contrassegna il permalink.

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>